Biblioteca > Dr. Joseph Mercola - Trasforma il Grasso in Energia > Cos’è la termogenesi indotta dal freddo

Cos’è la termogenesi indotta dal freddo

La termogenesi indotta dal freddo è simile allo stress termico in quanto stimola benefiche reazioni di adattamento biologico. La sollecitazione del freddo aiuta il corpo a bruciare i grassi come carburante principale perché la regolare esposizione al freddo incrementa le riserve di adipe bruno, un particolare tipo di tessuto adiposo che è un carburante molto più efficace del diffuso adipe bianco. Quando ti esponi al freddo, il cervello aumenta la produzione di norepinefrina e dopamina che influiscono sui livelli di concentrazione e attenzione. Questi neurotrasmettitori migliorano anche l’umore e alleviano il dolore, in parte perché attenuano le infiammazioni. Puoi raddoppiare i tuoi livelli di norepinefrina immergendoti in acqua a 4 °C per 20 secondi o in acqua a 14 °C per pochi minuti.

Pur essendo conosciuta soprattutto come neurotrasmettitore, la norepinefrina agisce anche da ormone. Una delle sue funzioni è indurre la vasocostrizione che aiuta il corpo a conservare il calore. La norepinefrina agisce anche da molecola di segnalazione che sollecita la produzione di nuovi mitocondri nei tessuti adiposi (le principali riserve di energia), e un sottoprodotto dell’energia è il calore. Questo processo ti aiuta inoltre a prepararti per la prossima esposizione al freddo. Più volte ti esponi al freddo, più mitocondri produci nelle cellule adipose e più riesci a tollerare le basse temperature.

Col tempo puoi abituarti al freddo perché la precedente esposizione ha indotto il tuo grasso corporeo a produrre più mitocondri. Ciò significa che riesci a bruciare più grassi per ottenere energia; l’energia produce calore e quel calore ti consente di tollerare il freddo per periodi più lunghi. Così come quando ti esponi al calore produci la proteina da shock termico, quando ti esponi al freddo nel tuo cervello si produce una proteina chiamata RBM3 (proteina legante l’RNA 3). Gli studi condotti hanno dimostrato che la RBM3 aiuta a prevenire l’Alzheimer, pertanto suggeriscono che la terapia del freddo, oltre a potenziare i mitocondri, favorire la perdita di grasso corporeo e risolvere la resistenza alla leptina, possa anche avere effetti neuro protettivi.

           Trasforma il Grasso Sano in Energia del dr. Joseph Mercola

Tratto dal libro "Trasforma il Grasso in Energia" del Dr. Joseph Mercola
Per approfondire clicca qui e acquista il libro su MyLifeStore,
così hai subito uno sconto del 15%.



Cosa ne pensi? Scrivilo qui

Nome:
Email:
L'indirizzo email non verrà pubblicato

Cosa ne penso


(per inviare il commento spunta la casella sopra e clicca sul pulsante sotto)
























Doreen Virtue














Ricevi gratis tutti gli aggiornamenti della Biblioteca













Powered by Nimaia